Luxury Bespoke Tables

La collezione "Fioriture" prende forma dal desiderio di creare ambienti magici in cui l'energia scorra come in un "giardino segreto”. Nasce quindi da una fiaba, da un gioco, una scommessa; ritrovarsi improvvisamente bambini pensando a un tavolo, esso stesso fiore, anzi una fioritura, un campo fiorito nel quale ci si immerga, smarriti alla vista del gioco di cromie e bagliori generati dal piano in vetro.
Luoghi meravigliosi che  l'occhio non si stanchi mai di osservare, prodotti in grado di dar vita ad ambienti unici in cui la natura sia riconosciuta come protagonista indiscussa; spazi che riportino le suggestioni di paesaggi, traboccanti di vita ed energia. Luoghi in cui l'anima possa sentirsi a casa, accolta come in un caldo abbraccio, dagli stessi elementi da cui proviene.
E poi quel gesto così tante volte ripetuto, così famigliare, che istintivamente compiamo ogni volta che ci troviamo in un prato fiorito: l'atto di raccogliere un fiore, conservarlo o donarlo a chi ci fa vibrare il cuore. Analogamente, lo stelo che emerge dal piano ci riconduce a quel ricordo, ci riporta improvvisamente in quel giardino regalandoci ancora una volta la possibilità di "cogliere" un fiore, una rosa, un papavero, un loto, una margherita, un tulipano o altro ancora, che poi verrà riposto nel suo vaso ad arricchire il suo spazio. Così i fiori di vetro fuso, che poggiano e fuoriescono dalle superfici dei piani, sono pronti per essere raccolti e posati in piccoli portafiori, realizzati anch’essi con i medesimi materiali usati per le strutture dei tavoli. Piccole borchie circolari in acciaio andranno invece a chiudere i fori lasciati aperti sul piano, confondendosi e mimetizzandosi nel decoro floreale applicato sul vetro.
Un tavolo con sette appendici ed infiniti decori floreali che dilata e moltiplica la sua dimensione spaziale verso un luogo senza confini è la risposta di UNICA al desiderio di ricreare quella suggestione che solo un campo di fiori sotto un cielo blu può dare all'osservatore.

Ogni fiore che sboccia ci ricorda che il mondo non è ancora stanco dei colori.